chi siamo

 

MAP team - ap architetto esperto in restauro paesaggista AIAPP laurea in psicologia pmg architetto esperto in restauro e bioarchitettura INBAR sf architetto esperto gestione del patrimonio immobiliare e urbanistica ab ingegnere strutturista rf geologo gfm agronomo Consulenti esterni mc architetto, psicoterapeuta esperto consulenze aziendali fp medico esperto agopuntura e bioenergetica lp medico, psicoterapeuta esperto psicosomatica cb pedagogista esperta creatività

 

Follow us:

Email: info@maproject.it

Meta Architectural Project

la progettazione centrata sul cliente®

 

Realizziamo spazi per l'Uomo, ovvero spazi in grado di garantire il benessere integrale di chi lo fruisce,

di favorire l'efficienza e l'estetica della funzione che in essa si svolge nel rispetto contesto ambientale in cui sono inseriti

about us

L'ambiente causa noi e noi causiamo l'ambiente (A.M.)

La casa, lo studio professionale, l'ufficio, l'azienda sono luoghi in cui trascorriamo la maggior parte del nostro tempo, in cui dovremmo stare bene e, se possibile,uscirne rigenerati.Per realizzare tutto questo lo studio MAP ha un approccio innovativo basato su tre livelli

1.Funzione - rispondenza in modo ottimale dello spazio alla funzione per cui è stato creato;

2.Benessere - ogni spazio/ambiente è concepito e realizzato sulla reale 'misura d'uomo', utilizzando quegli accorgimenti tecnici (esposizione, luci, colori, aerazione, materiali etc.) atti a garantire al meglio la norma biologica dell'uomo;

3.Personalità estetica - che ne siamo consapevoli o meno, il nostro spazio parla di noi, comunica quello che siamo. Il nostro approccio alla progettazione/ristrutturazione di una casa/studio/spazio privato, tiene conto delle caratteristiche individuali del committente per realizzare - attraverso un processo di condivisione - un luogo-ambiente che, da un lato, egli percepirà come profondamente 'suo', ovvero come la migliore estensione di sé stesso, dall'altro, sarà in grado di sottolinearne al meglio la personalità, comunicandola a chiunque impatterà quel luogo.

Meta Architectural Project

Nasce dall'esigenza di tornare al vero significato dell'architettura

Troppe periferie alienanti, troppi luoghi di lavoro tristi e deprimenti, troppe case fatte su misura del progettista, senza tenere conto della reale personalità del fruitore, troppe abitazioni 'fai da te' omologate ai gusti 'di tendenza' .

L'architettura è per l'uomo. Quale uomo? Primo, un uomo che sta bene, ovvero un uomo nella 'norma psico-fisica'. Tutti gli spazi che influenzano in modo negativo una di queste caratteristiche, sono luoghi 'contro' l'uomo (le periferie alienanti sono solo un esempio).

Secondo, un uomo terrestre, che vive in un contesto che non è più naturale, ma che continua - attraverso l'aria, il sole, l'acqua, flora e fauna - a mantenerlo in vita. L'uomo ( homo, da humus =terra ), nonostante la tecnologia e il cemento, è sempre un essere 'biologico' che respira e ha delle funzioni dalle quali non può prescindere che vengono mantenute da un 'ecosistema', che non ha creato lui. Oggi si progettano luoghi 'di vita' facendo interventi sulla natura talmente violenti da stravolgere quelle funzioni che garantiscono l'esistenza della vita stessa. Noi siamo convinti che ogni volta che si fa un segno qualsiasi su un territorio, che si progetta uno spazio, occorre saper riportare un nuovo ordine, un nuovo equilibrio in quello specifico ecosistema. Non può progettare in modo asettico tenendo conto solo dei 'parametri urbanistici' o altre esigenze di pianificazione, sociali o di amministrazione, senza conoscere l'ambiente nei dettagli, senza averne capito la 'vocazione naturale', senza aver individuato tutte le componenti e poterne prevedere le eventuali reazioni.

Terzo, un uomo che ha una specifica personalità che si forma nell'interazione dell'essere unico che è con il contesto, attraverso le scelte che compie, le azioni che pone in essere, le preferenze che si evidenziano a mano a mano che cresce. Caratteristiche che vanno sapute individuare e tradurre in spazi, materiali, luce, arredi, in una parola 'architettura'. Solo così si troverà veramente a proprio agio nel suo spazio privato, qualunque esso sia, perché lo sentirà come fatto 'su misura' per lui. Lo studio MAP consiglia sempre di tenere uno spazio esterno anche minimo , come un piccolo terrazzo, per poter avere uno scambio, un contatto diretto con la terra, il nostro substrato naturale.

 

"...le parole bauen (costruire) e buan (abitare), sono la stessa parola di bin (sono) nelle sue varie forme , cosicché Ich bin (io sono), Du bist (tu sei) significa io abito, tu abiti. Il modo in cui ‘tu sei’ e ‘io sono’, il modo in cui noi ‘siamo’ sulla terra è ‘buan’, abitare. La funzione di abitare è il principio fondamentale dell’esistenza” (M. Heidegger)

professionalità e creatività

Un tempo all'architetto venivano richieste conoscenze in quasi tutti i campi dello scibile: doveva conoscere il territorio dove operava palmo a palmo ed era considerato un saggio per la conoscenza che aveva dell'uomo.

"Tutte le popolazioni antiche ,dagli Egizi ai Romani, dagli Atzechi agli Indiani e ai Cinesi, prima di costruire una casa, un edificio, un tempio, di fare un segno qualsiasi sul territorio, sceglievano il luogo in relazione alla cosmogonia universale, al genius, cioè all'anima, allo spirito del luogo, agli elementi della natura circostante, alle proporzioni esatte con eventuali altri edificici di riferimento, oltre che a quelle dell'edificio stesso, sempre tenendo in mente la funzione che quello spazio costruito doveva svolgere. L'architettura apparteneva alla millenaria tradizione di ricerca dell'armonia e bellezza, equilibrio e positività. "

Lo studio MAP nel tentativo di ripristinare per lo meno parte di quelle caratteristiche, ha deciso di avvalersi di esperti in vari campi per realizzare quello che viene definita la 'progettazione centrata sul cliente'®

Meta Architectural Project® nasce dalla passione per l'uomo, prima ancora che per l'architettura. Senza l'uomo non esiste architettura, non esiste nulla. Invece oggi il grande assente è proprio l'uomo. Il modo in cui vive, in cui mangia, o costruisce, lavora, i ritmi a cui si sottopone, le cose che guarda e, quindi, molte delle azioni che compie durante una normale giornata, sono contro di lui. In natura nessun animale farebbe qualcosa contro sé stesso o la propria specie. Crediamo che ci sia bisogno di un' inversione di rotta. Noi lo facciamo attraverso quello che sappiamo fare meglio: l'architettura. Recuperare in questo contesto innanzitutto la Dimensione umana per creare luoghi non più alienanti e aiutare l'individuo a realizzare almeno uno spazio dove ritrovare sé stesso e dare risalto ai migliori tratti della sua personalità, dove ogni cosa gli corrisponde e parla di lui, riflette la sua Proporzione estetica individuale, è il nostro obiettivo.

Gli spazi collettivi nascono dall'interazione vitale tra le caratteristiche psico - organiche dei fruitori , il contesto e la funzione, sono spazi progettati e realizzati sulla base della Dimensione umana - hD®

Gli spazi individuali oltre ad essere dimensionati su parametri ottimali per l'uomo generico, vengono proporzionati sulla personalità specifica di chi ci vive, che emerge attraverso il colloquio e il questionario messo a punto da nostri specialisti, cioè sulla Proporzione estetica individuale - iaP® .

Bank

Copyright @ All Rights Reserved